Archivi tag: corbola

PRESI A CASO a Padova, Circolo Reset-Studenti per UDU

Presi a Caso - La Notte Rossa di PadovaRaccogliamo con piacere l’invito della Fondazione Nuova Società per la proiezione del documentario nell’ambito de La Notte Rossa di Padova e Provincia.

L’appuntamento, gratuito, è fissato per martedì 18 ottobre alle ore 20.45 al Circolo Reset-Studenti per UDU, in via Loredan 26 a Padova.

Per info:
info@fondazionenuovasocieta.it – 0498761063
www.fondazionenuovasocieta.it
www.lanotterossa.it
https://www.facebook.com/events/253716271692117/

Annunci

PRESI A CASO premiato a Torino

“Presi a Caso” ottiene un premio alla 13^ edizione del concorso “Filmare la Storia” di Torino, organizzato dall’Archivio Cinematografico Nazionale della Resistenza di Torino, appartenente alla rete nazionale dell’INSMLI, presieduto da Bruno Gambarotta e costituito nel febbraio del 1966 per iniziativa, fra gli altri, di Ferruccio Parri.

Nella cornice della sala conferenze del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino, “Presi a Caso” si vede attribuire una Menzione Speciale del Premio “Paolo Gobetti” per la sezione “Videomakers per la Storia del ‘900”.

Questa la motivazione della giuria: “Uno spettacolo teatrale diviene il pretesto per raccontare una crudele rappresaglia tedesca verso la fine della Seconda Guerra Mondiale. Il racconto è quello di un paese profondamente ferito dalla violenza “senza ragioni” dei tedeschi. Molto buona la struttura narrativa e la descrizione corale degli eventi. Interessante il racconto delle persone che ricordano quanto da bambini li ha visti protagonisti “della storia”.

Gambato e Fasolin, di ritorno da Torino, commentano così l’attribuzione del premio: “Uno degli obiettivi nostri e dell’associazione culturale Voci per la Libertà per “Presi a Caso” era proprio quello di rendere noto e divulgare su scala nazionale il rastrellamento di Ceregnano e l’eccidio di Villadose del 25 aprile 1945. Dopo la presentazione a Montecitorio nel febbraio scorso, questo premio – che arriva dalla massima istituzione nazionale in materia di storia audiovisiva del ‘900 – deve inorgoglire in primis le comunità di Ceregnano e Villadose, ma in misura più ampia anche il Polesine. Lo dedichiamo a tutti quelli che ci hanno permesso di realizzarlo, con un pensiero particolare per le maestre di Villadose, Annita e Ornella Cecchetto e Luisa Bolzan”.

“Filmare la Storia” è il concorso prìncipe in Italia per i documentari dedicati alla storia del ‘900. Nel corso delle sue tredici edizioni, vi sono pervenute più di un migliaio di opere. “Filmare la Storia” ha in modo particolare l’obbiettivo di valorizzare le pratiche di narrazione e divulgazione della storia imperniate sulla ricerca e sul confronto diretto con le fonti audiovisive e, contemporaneamente, con l’intento di sollecitare la sperimentazione di idee sul problema della trasmissione della memoria attraverso le tecnologie audiovisive e multimediali.

Il documentario di Alberto Gambato e Laura Fasolin, voluto dall’associazione culturale Voci per la Libertà con il sostegno del Comune di Villadose, ex-amministratori locali di PCI-PDS-DS e CGIL Rovigo, nel solo mese di aprile è stato presentato 16 volte nella provincia di Rovigo, di cui 7 totalmente dedicate a scuole medie e superiori, mentre in autunno si imbarcherà in una piccola tournee di promozione nazionale. Durante l’estate sarà ancora possibile vedere il film in Polesine, con una proiezione in esclusiva all’interno della 19° edizione del festival Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty, in collaborazione con il Centro Documentazione Polesano onlus, venerdì 17 giugno alle ore 21.30, presso la Villa Valente Crocco – Casa della cultura e della legalità di Salvaterra, presso Badia Polesine.

16 proiezioni in 1 mese

Inizia domani, giovedì 7 aprile, un mese intenso per “Presi a Caso”, che vedrà il documentario presentato 16 volte nella provincia di Rovigo, di cui 6 totalmente dedicate ad istituti scolastici polesani.

Si inizia appunto domani, giovedì 7 aprile, alla Biblioteca Comunale di Corbola (RO) in piazza Martiri, con inizio alle ore 15.30, grazie al Comitato di gestione della Biblioteca ed all’Università Popolare.

Per seguirci, non perdete di vista il calendario proiezioni presente su questo sito e costantemente aggiornato.

Come sempre vi aspettiamo tra il pubblico, per dialogare con voi prima e dopo il film.